8 Sintomi della depressione maggiore

Oggi voglio tornare a parlarti di depressione e, in particolare, di depressione maggiore. È una forma depressiva molto importante e che può diventare invalidante. Da alcuni anni, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha lanciato  l’allarme “depressione” perché si ritiene possa divenire, nel prossimo futuro, una delle principali cause di invalidità. Nell’articolo ti illustrerò quali sono 8 sintomi principali della depressione maggiore e capirai come affrontarla.

Prima di addentrarmi nell’argomento voglio ricordarti che questo articolo ha il solo scopo informativo e non ha alcuna finalità diagnostica. Se ti riconosci in alcuni dei sintomi che ti presento, chiedi aiuto ad un professionista. Insieme, potrete fare una attenta valutazione della situazione ed, eventualmente, valutare le soluzioni.

In passati articoli ti ho spiegato quali sono i sintomi dei disturbi depressivi. Se hai perso l’articolo, lo puoi leggere qui: i sintomi della depressione. Ho deciso di scrivere questo articolo di approfondimento per aiutarti a riconoscere eventuali segnali d’allarme. Come puoi ben immaginare, prima si interviene sul problema e meglio è.

Ora entriamo nel vivo dell’articolo.

8 Sintomi della depressione

Persistente umore triste

Il sintomo più importante è il tono dell’umore.

Dal nome stesso del disturbo: depressione”, puoi comprendere come la caratteristica fondamentale sia il tono dell’umore basso per la maggior parte della giornata per un periodo di tempo abbastanza lungo. All’umore depresso si può aggiungere la tendenza ad avere momenti di pianto ingiustificato. Le persone che soffrono di depressione maggiore si ritrovano a piangere senza un motivo ragionevole. Spesso, il pianto è la conseguenza della sensazione di fallimento, di inutilità e di mancanza di speranza.

Mancanza di energia fisica

L’umore depresso può portare anche ad una diminuzione dell’energia fisica. La persona depressa si sente facilmente stanca e ha difficoltà a gestire i piccoli impegni quotidiani.

Le piccole commissioni, come fare la spesa, possono rappresentare delle montagne insormontabili. A causa dell’eccessiva sensazione di stanchezza e di mancanza di energia la persona può trascorrere le sue giornate a letto o in poltrona. La persona comincia a delegare ad altri le attività quotidiane acuendo il senso di stanchezza. Infatti, la sedentarietà può accrescere il senso di stanchezza. Si crea un circolo vizioso che porta la persona a sprofondare in un burrone.

Anedonia

Con il termine anedonia si intende la difficoltà o l’incapacità a provare emozioni e sensazioni piacevoli. la persona depressa non trae più piacere da attività che prima erano fonte di gratificazione. Gli hobby, i momenti sociali e la sessualità possono perdere le caratteristiche attrattive e diventare attività da evitare. L’anedonia accresce la tendenza alla sedentarietà perché non si trovano più stimoli interessanti.

Perdita o aumento di peso

La persona depressa può sperimentare un aumento o una perdita di peso. La depressione può interferire con l’appetito. Alcune persone depresse raccontano di non avere mai fame, altre trovano nel cibo un minimo di gratificazione.

Disturbi del sonno

La depressione interferisce anche con la qualità e la quantità di sonno. Alcune persone depresse denunciano un aumento importante delle ore di sonno.

Le ore di sonno che prima bastavano per rigenerarsi ora non danno nessun sollievo. Un altro aspetto da non sottovalutare è che, in fase depressiva, tende a peggiorare la qualità del sonno. Molte persone anche dopo 10-11 ore di sonno si sentono ancora stanche e spossate.

 

All’opposto, alcune persone soffrono di insonnia che può tradursi in difficoltà ad addormentarsi o aumento dei risvegli notturni.

Difficoltà cognitive

Anche le abilità cognitive subiscono gli effetti della depressione. Tra gli 8 sintomi della depressione maggiore questo è quello più sottovalutato. Le persone denunciano difficoltà a concentrarsi, un aumento notevole della distraibilità e difficoltà a memorizzare informazioni. Le difficoltà cognitive sono la conseguenza della diminuzione dell’energia fisica che la persona depressa vive.

Sensazione di non valere

Le persone depresse credono di non valere e di essere inadeguate. L’idea che hanno di se stesse è la cause e la conseguenza della depressione.

Molti depressi sperimentano un profondo senso di inutilità. Ciò si riflette nelle relazioni interpersonali. Infatti, la persona depressa tende ad isolarsi, quando è in compagnia si sente inadeguato e fuori luogo. un altro sintomo della depressione maggiore, strettamente collegato al senso di inutilità è il senso di colpa. La persona depressa si sente in colpa per problemi che non ha creato o per situazioni di cui non è responsabile. 

Pensieri suicidari

La persona depressa, a causa dell’umore basso e del senso di inutilità, può avere pensieri suicidari. Se ti capita di avere questi pensieri chiedi subito aiuto ad un professionista. Molte persone provano vergogna a denunciare la presenza di questi pensieri. È importante prendere consapevolezza che non c’è da vergognarsi per la presenza di questi pensieri. Sono sintomi depressivi frequenti.

Conoscere i sintomi della depressione maggiore è importante per aiutare se stessi.

Spero che questo articolo ti sia piaciuto. Se mi vuoi porre delle domande, lascia un commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − 10 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla Newsletter
Scarica gratis il nuovo e-book “Autostimati”.
Ti inverò nuovi articoli, le news e gli inviti agli eventi.

Loading

error

Ti piace il mio sito? Allora spargi la voce! :)