Come amare se stessi e migliorare l'autostima

Come amare se stessi e migliorare l’autostima

Pensa alla parola: relazione; cosa ti viene in mente? Alla maggior parte delle persone questa parola fa sorgere immagini di coppie, famiglie, gruppi di amici. Queste immagini sono giustissime se teniamo in considerazione che le relazioni interpersonali sono un aspetto importante della nostra vita. Ma spesso si dimentica di un’altra relazione significativa: quella con noi stessi. Nell’articolo di oggi voglio spiegarti come amare se stessi e migliorare l’autostima.

La relazione più importante: con noi stessi

Voglio condividere con te una frase tratta dal telefilm Sex and the City: “Ci sono quelle che offrono sensazioni nuove ed esotiche. Quelle che sono vecchie e familiari. Quelle che sollevano un sacco di domande. Quelle che ti portano in posti inaspettati. Quelle che ti portano lontano dal punto di partenza, e quelle che ti riportano indietro. Ma la relazione più importante, difficile ed emozionante, è quella che si ha con se stessi”.

La relazione che abbiamo con noi stessi dura tutta la vita e può presentare le stesse difficoltà e gli stessi momenti critici di quelle che viviamo con gli altri.

Molte persone tendono ad essere molto gentili e motivanti nei confronti degli altri ma, quando si tratta di parlare a se stesse, diventano severe e molto dure.

Si tende ad utilizzare “due pesi e due misure”. Il dialogo interiore è un aspetto fondamentale della nostra salute psicologica.

Purtroppo, spesso utilizziamo questo dialogo con noi stessi per criticarci, schernirci e offenderci.

Se vogliamo amare noi stessi è fondamentale cambiare l’atteggiamento con il quale ci rivolgiamo a noi stessi.

Il rapporto con noi stessi non lo possiamo evitare. Mentre possiamo allontanare le persone che riteniamo nocive e negative, ciò non vale per noi stessi.

Come amare se stessi e migliorare l’autostima?

Non esiste una ricetta unica. Ognuno deve trovare il proprio modo di coltivare la relazione con se stesso.

Per trovare la tua ricetta rispondi a questa domanda: cosa fai per far capire ad una persona che la ami? Le compri dei fiori? Vai con lei al cinema? Le sussurri parole dolci?

Fermati un attimo a rispondere alla domanda e scrivi su un foglio i gesti che utilizzi per far capire che ami una persona.

Hai mai pensato di rivolgere a te stesso gli stessi gesti?

Può sembrare assurdo, ma credo che sia veramente una strategia utilissima per ricordare a noi stessi di amarci.

I piccoli gesti ricolti a noi stessi sono come delle calde coccole.

Se quando ami una persona la inviti a prendere un aperitivo, hai mai pensato di andarci in compagnia di te stesso. Capisco che un comportamento del genere può sembrare strano ma ritagliarsi momenti per se stessi è fondamentale per avere una buona relazione.

In passato, era una mia consuetudine comprare una rivista e poi andare in un bar a prendere un aperitivo da solo. Era un gesto che io rivolgevo a me stesso, per me stesso.

Oggi non ho più molto tempo per andare a prendere gli aperitivi la sera, ma almeno 2 volte a settimana faccio lunghe colazioni al bar. Mi siedo in un tavolino appartato, leggo un giornale e bevo con molta calma il caffè. Rimango da solo anche mezz’ora.

Questa piccola abitudine mi aiuta a ritrovare il tempo per me.

Dopo aver fatto un elenco dei gesti “d’amore” impegnati a metterli in atto con costanza. Mentre lo fai ricordati che lo fai per te stesso e per volerti bene.

Spero che questo suggerimento ti sia d’aiuto e scrivi nei commenti quali sono i gesti che farai a te stesso per dimostrarti che ti ami.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla Newsletter
Scarica gratis il nuovo e-book “Autostimati”.
Ti inverò nuovi articoli, le news e gli inviti agli eventi.

Loading

error

Ti piace il mio sito? Allora spargi la voce! :)