Come gestire l’ansia durante l’epidemia

Come gestire l’ansia durante l’epidemia

Oggi voglio condividere con te alcune riflessioni che ho fatto in questo periodo. Mi sono arrivati diversi messaggi su Instagram (se non lo hai fatto ancora, seguimi su Instagram), l’emozione che ho letto in tutti i messaggi è l’ansia, la domanda più frequente è : “come gestire l’ansia durante l’epidemia?”. Come ho ripetuto più volte su Instagram, noi psicologi non siamo immuni da questa esperienza. Anche noi stiamo vivendo sensazioni di disorientamento, ansia. Provare queste emozioni è assolutamente normale ed è importante non dare un interpretazione patologica a ciò che è naturale. Tu come stai vivendo questa esperienza? Se vuoi, scrivilo nei commenti. Sarà un modo per confrontarci.

Una mia riflessione

Dopo più di un mese dal lockdown mi sono fermato a riflettere sull’andamento della mia vita in questo momento di quasi stallo totale. Ho chiuso il PC e ho guardato fuori dalla finestra: strade deserte, rumori ridotti al minimo, a distanza si sente il rombo di quella rara macchina che viaggia. Ho provato tante emozioni.

Immaginare che tutte le attività si siano fermate in diversi Paesi mi ha dato la sensazione che anche la Terra si sia fermata nel suo viaggio intorno al sole.

Mi affaccio dalla finestra e sembra una scena surreale.

Dall’altra parte le informazioni su quanto sta accadendo sono come un torrente senza fine. In ogni momento della giornata si può trovare una trasmissione che si interessa dell’epidemia di coronavirus. Ho notato che la maggior parte dei programmi usa toni cupi per descrivere la pandemia e le sue conseguenze.

Questo atteggiamento sicuramente non aiuta le persone ad affrontare il periodo di isolamento.

A questo punto la domanda nasce spontanea: “come gestire l’ansia durante l’epidemia?”Come gestire l’ansia durante l’epidemia

In un precedente articolo di ho illustrato 6 Consigli utili per affrontare l’ansia da Coronavirus , oggi voglio invitarti a fare una riflessione ulteriore. Una riflessione che ho fatto in questi giorni.

Come gestire l’ansia durante l’epidemia?

Nella home del mio sito puoi trovare la frase di Epiteto: “l’uomo non è spaventato dalle cose ma dall’idea che ha delle cose”.

In questa breve frase c’è un concetto che purtroppo spesso dimentichiamo: il nostro stato emotivo è la conseguenza dei nostri atteggiamenti mentali.

Se coltiviamo atteggiamenti mentali rigidi e negativi è normale che ci sentiamo tristi o proviamo ansia.

Prova a riflettere e pensa a varie persone che conosci: tutte stanno vivendo questa esperienza nella stessa maniera? Sicuramente avrai amici e conoscenti che sono giù d’umore, altri che provano ansia, altri ancora che sono tranquilli.

Da che cosa dipende tutto ciò? Da come decidiamo di vedere la situazione.

Soffermati a riflettere: che emozioni provi pensando all’epidemia che stiamo vivendo? Quali pensieri guidano le tue emozioni?

Facendo questo breve lavoro riuscirai a comprendere come il tuo stato emotivo è influenzato dai tuoi pensieri.

Cosa scegli di pensare?

Ora che hai preso consapevolezza del tuo atteggiamento mentale, sappi che lo puoi cambiare.

Hai un grande potere dentro te stesso, hai il potere di cambiare i tuoi pensieri.

Ora prendi consapevolmente la tua decisione: scegli di concentrarti sugli aspetti negativi dell’esperienza ( non poter uscire, blocco con il lavoro, timore di venir contagiati, …) o su aspetti più costruttivi (momento di riflessione, tempo da dedicare a te stesso, puoi programmare il futuro, puoi leggere e dedicarti ai tuoi hobby)?

Come gestire l’ansia durante l’epidemia
“Il Bacio” di Francesco Hayez

Come hai ben capito, la direzione della tua attenzione determinerà il tuo atteggiamento mentale. Sei tu che puoi scegliere su cosa concentrarti. Se provi ad osservare il dipinto “Il Bacio” di Francesco Hayez e focalizzi tutta la tua attenzione sul punto scuro che trovi a sinistra rischi di non vedere la bellezza dell’opera. Se la tua attenzione si proietta solo su quel dettaglio, il resto dell’opera va nello sfondo.

Questo accade anche nella nostra mente quando viviamo un’esperienza. Le situazioni e le caratteristiche a cui prestiamo attenzione ci sembreranno in primo piano, le altre finiscono sullo sfondo della nostra consapevolezza.

Se ci alleniamo a vedere solo gli aspetti negativi, la nostra mente si sintonizza selettivamente solo su alcuni aspetti a discapito di altri.

Io credo fermamente che questo sia un momento molto delicato che ci spinge a confrontarci con le nostre emozioni. Allo stesso, penso, tempo che sia un periodo con grandi potenzialità.

La vita è rallentata e ci da tempo di pensare a noi stessi, ai nostri affetti, ai nostri valori.

Il blocco che ci è stato imposto può aiutarci a ripartire. Che vita desideriamo alla riapertura? Che relazioni vogliamo instaurare? Quali rami secchi sono da potare?

Io sto facendo queste riflessioni. E tu? Fammi sapere nei commenti come stai vivendo questo periodo.

(Mi raccomando non dimenticarti di iscriverti al mio Canale YouTube! 😊)

 

2 commenti su “Come gestire l’ansia durante l’epidemia”

  1. Egregio Dottore,inizio con la fase purtroppo,anche se la fase di rimanere isolato non mi nuoceva all’inizio,quando avendo quasi 73 anni ed avendo subito perdita di udito ad entrambi le orecchie,mi e’riapparso come all’improvviso,il fastidioso rumore dell’acufene.Lo avevo avuto anni fa,ma poi,con il supporto di apparecchi acustici ,mi era passato.Adesso,a giorni alterni ne subisco il sintomo,che ,appunto mi procura ansia.Sembra che l’apparecchio acustico perda la sua validita’,e mi sembra di vivere un incubo,con tutte le paure e fobie che ne derivano.Vorrei un suo parere ed un suo aiuto,se puo’.Grazie.

    1. Dr. Collevecchio

      Buongiorno,
      lo stress e l’ansia che stiamo vivendo in questo momento possono presentarsi in varie modalità. Alcune persone soffrono di disturbi digestivi, altre problemi di sonno e altre di acufeni.
      Credo una delle strategie più utili per affrontare l’ansia e lo stress da coronavirus sia quella di praticare delle tecniche di rilassamento. Allego a questo articolo il link: Training di rilassamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla Newsletter
Scarica gratis il nuovo e-book “Autostimati”.
Ti inverò nuovi articoli, le news e gli inviti agli eventi.

Loading

error

Ti piace il mio sito? Allora spargi la voce! :)