Il dialogo interiore e la sofferenza psicologica

Il dialogo interiore e la sofferenza psicologica

In un precedente articolo ti ho illustrato che cos’è il dialogo interiore. Oggi voglio spiegarti la relazione tra il dialogo interiore e la sofferenza psicologica.

Il dialogo interiore è un flusso di pensieri, riflessioni, domande, valutazioni che noi facciamo continuamente dentro noi stessi.

Ciò che diciamo dentro noi stessi influenza enormemente il nostro stato emotivo e il nostro comportamento.

Anche se non ne siamo pienamente consapevoli dietro un’emozione e un nostro comportamento ci è una frase, una convinzione un pensiero che ci guida

Prendendo consapevolezza del nostro modo di dialogare con noi stessi, possiamo guidare il nostro stato emotivo e i nostri comportamenti.

Il dialogo interiore e la sofferenza psicologica

Il dialogo interiore è anche ciò che può crearci ansia e altre forme di sofferenza psicologica.

Proviamo a vedere insieme come il nostro dialogo interiore è alla base di alcune forme di problemi psicologici.

Il dialogo interiore e la sofferenza psicologicaAnsia

Le persone ansiose, ad esempio, tendono a parlare dentro di sé in termini catastrofici sul futuro. La persona che soffre di ansia pensa dentro di sé: “Sicuramente andrà male. Non sarò in grado di gestire la situazione. Sono inadeguato”. Questo dialogo interiore porta l’individuo a vivere le esperienze come possibile fonte di pericolo. La percezione di un pericolo crea ansia.

Quando si comincia a provare ansia il dialogo interiore ci può spingere a non muoverci o ad evitare la situazione temuta: “Cavolo! Sicuramente andrà male, meglio evitare. Se lo farò starò ancora più male e non lo posso tollerare”. Questo atteggiamento mentale è frequente quando si evitano le situazioni temute. Se vuoi approfondire il potere dell’evitamento, leggi l’articolo La gabbia dell’evitamento.

Depressione

Molte persone che soffrono di depressione parlano con se stesse sminuendo le proprie capacità, rimanendo bloccate nel passato, “Prima era meglio. Non valgo nulla. Quello che è accaduto è tutta colpa mia. Non ne faccio una buona”. L’atteggiamento negativo può portare ad una diminuzione dell’energia fisica e ad essere più sedentari. “Meglio rimanere a letto e non fare niente che fare solo danni” è un pensiero frequente nelle persone che soffrono di depressione.

Rabbia

La persona che soffre di esplosioni di rabbia ha un dialogo interiore caratterizzato da idee rigide su come gli altri si debbano comportare.

Luca si arrabbia spesso con gli amici perché dentro di sé dice: “Loro hanno scelto di andare a mangiare la pizza mentre io volevo una bistecca. Questa è una mancanza di rispetto. Perché devo accontentarli e loro non devono accontentare me? Non si dovevano comportare così. Certo, l’altra volta siamo andati al ristorante, ma io ora volevo assolutamente evitare la pizza. Non dovevano comportarsi così”.

Questo dialogo interiore ha portato Luca ad urlare verso gli amici e in un momento di impulsività ha deciso di tornare a casa e non andare con loro.

Il dialogo interiore e la sofferenza psicologicaSenso di colpa

Gloria è una signora di circa 45 anni che vive perennemente nel senso di colpa. Ogni giorno prova del senso di colpa per qualche evento accaduto. Quando le chiedo di dirmi ad alta voce quello che sta dicendo dentro se stessa mi racconta: “Dovevo chiamare Pina, è stata così gentile con me domenica. La dovevo ringraziare. Quando l’altro giorno mi ha tenuto la bimba non l’ho ringraziato abbastanza. Dovevo dirle che ero a sua disposizione per qualunque cosa. Sono una persona non riconoscente. Quando Miriam mi ha detto di andare con lei, in macchina, all’incontro scuola-famiglia, dovevo ridarle i soldi”.

La persona che soffre di forti sensi di colpa spesso si critica interiormente per non aver fatto ciò che “doveva” fare. Maggiori sono le regole che si impone e maggiori sono i sensi di colpa. Se vuoi approfondire il tema dei “doveri”, puoi vedere i video che ho pubblicato sul mio Canale YouTube.

Se vuoi migliorare il tuo stato emotivo impara a riconoscere il tuo dialogo interiore e a correggerlo. Per capire come fare leggi il mio articolo su “cos’è il dialogo interiore e come migliorarlo”. Nell’articolo troverai 3 consigli utili per uscire dalla trappola del dialogo interiore negativo.

Ricorda:

Cambiando i tuoi pensieri puoi cambiare la tua vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla Newsletter
Scarica gratis il nuovo e-book “Autostimati”.
Ti inverò nuovi articoli, le news e gli inviti agli eventi.

Loading

error

Ti piace il mio sito? Allora spargi la voce! :)