Come non arrabbiarsi per tutto

Prova a riflettere sui tuoi comportamenti. Sei una persona che si arrabbia facilmente? Ti arrabbi per qualunque cosa? Se hai risposto SI a queste due domande, questo articolo è dedicato a te. Nell’articolo voglio spiegarti come non arrabbiarsi per tutto. In particolare, nell’articolo ti illustrerò il mio punto di vista sulla rabbia e come riesco a non arrabbiarmi la maggior parte delle volte.

Prima di entrare nel vivo dell’argomento voglio sottolineare che la rabbia non è un’emozione negativa in sé, lo diventa quando è eccessiva e si presenta troppo di frequente.

Se stai facendo la fila in un supermercato e una persona cerca di passarti davanti, una piccola dose di rabbia ti permette di far rispettare i tuoi diritti. Se invece di far rispettare i tuoi diritti con calma e fermezza inizi ad urlare e ad offendere l’altra persona significa che non sei riuscito a gestire la tua emozione.

Perché è meglio non arrabbiarsi

Una domanda che mi chiedo sempre quando sento la rabbia farsi strada è: mi è utile arrabbiarmi? A che serve, in questo momento, provare questa emozione?

Imparare come non arrabbiarsi per tutto ha dei notevoli vantaggi.Come non arrabbiarsi per tutto

Il primo vantaggio è che stiamo meglio fisicamente. Anche se non ne siamo consapevoli, la rabbia e il rancore hanno un effetto sul nostro corpo. Se provi rabbia verso qualcuno, sei tu la persona che ha i muscoli contratti ed è tesa. Se ti arrabbi perché il vicino di casa usa il trapano alle 7 di mattina, la prima vittima della rabbia sei tu.

Un altro vantaggio da non sottovalutare è che se non sei rapito dalla rabbia riuscirai a gestire meglio i tuoi comportamenti. Quante volte, preso dalla rabbia, hai messo in atto comportamenti che poi si sono dimostrati deleteri? Provando meno rabbia sarai più lucido nel capire e rispondere alle situazioni che vivi.

Il terzo vantaggio è di tipo relazionale. Quando riesci a gestire la rabbia puoi instaurare relazioni più costruttive. Preso dalla rabbia hai mai detto frasi di cui ti sei pentito? Hai mai dovuto chiedere scusa per quello che hai detto in un momento di rabbia? la rabbia può incidere notevolmente sulle relazioni.

Perché ci arrabbiamo

Per capire come non arrabbiarsi per tutto è fondamentale comprendere l’origine della rabbia. In video passati ti ho spiegato cos’è la rabbia, oggi voglio fare un approfondimento.

La rabbia è l’emozione che proviamo quando pensiamo che sia stata infranta una regola.

Provi rabbia verso una persona quando pensi che non ha fatto qualcosa che “avrebbe dovuto fare” oppure non ha fatto quello che “avrebbe dovuto”. La regola mentale che abbiamo dentro noi stessi e che l’altra persona ha infranto può scatenare enormi ondate di rabbia.

Prova a pensare ad una situazione nella quale ti sei arrabbiato con qualcuno, cosa stavi pensando? Cosa dicevi a te stesso mentre provavi rabbia?

Dopo aver compreso questo principio fondamentale voglio condividere con te altre due osservazioni.

Maggiore è la rigidità della nostra regola mentale è più elevata sarà la rabbia.

Se il vicino di casa inizia ad usare il trapano alle 7 di mattina e voi pensate che “non deve assolutamente farlo. Che è un comportamento imperdonabile” proverai intense sensazioni di rabbia.

Se, nella stessa situazione, pensi che “non dovrebbe comportarsi così. È una rottura di scatole”, la tua rabbia sarà minore.

Un altro aspetto da non sottovalutare è il numero di regole che noi imponiamo a noi e agli altri. maggiori sono le regole è maggiori sono le possibilità di arrabbiarsi.

Se hai tante regole su come gli altri “dovrebbero comportarsi” è naturale che ti arrabbierai più di frequente.

Ma ora cerchiamo di capire come non arrabbiarsi per tutto.

Come non arrabbiarsi per tutto

Voglio condividere con te le convinzioni che mi aiutano a non arrabbiarmi eccessivamente e il minor numero di volte. Alcuni principi che ti esporrò ti sembreranno scontati e superficiali. Ma con un’attenta riflessione scoprirai che non sempre riesci a mettere in pratica questi principi che ti sembrano scontati.Come non arrabbiarsi per tutto

Il primo principio è che non posso pretendere che gli altri si comportino secondo ciò che ritengo giusto. Ognuno di noi ha delle idee su come dovrebbe andare il mondo e gli altri dovrebbero comportarsi. Il problema sta nel fatto che ognuno di noi ha regole e convinzioni differenti. Un comportamento che per noi può sembrare ingiusto per una persona può apparire adeguato e corretto.

Pretendere che gli altri si comportino secondo le mie regole mi porta solamente sofferenza inutile.

Strettamente legata al concetto precedente è l’idea che non posso controllare il comportamento altrui. Anche se io volessi imporre le mie regole, il dato di fatto è che non possono controllare le braccia, i piedi e la bocca dell’altra persona.

Io credo che sia sbagliato fischiare ad una donna che passeggia per strada. Per quanto mi possa arrabbiare, non potrò mai chiudere la bocca alla persona che lo fa.

Accettare ciò che non possiamo cambiare

Accettare che gli altri si comportino secondo il loro punto di vista è la strategia migliore per non arrabbiarsi.

Quando espongo questi concetti, le persone mi chiedono: “ma se l’altro fa qualcosa di oggettivamente sbagliato?”.

Torniamo all’esempio della persona che cerca di passare avanti nella fila. Possiamo essere concordi che è un gesto non corretto. Ma a che serve arrabbiarsi? La realtà è che gli altri non si comportano sempre in maniera corretta e giusta. Nella vita e nel mondo c’è anche l’ingiustizia. È importante accettare questo principio.

Quando sottolineo questo non voglio assolutamente dire che non possiamo reagire o farci valere. Accettando la realtà cambia il nostro stato emotivo. È normale che possiamo dire alla persona di rispettare la coda al supermercato ma è differente il carico emotivo con il quale lo facciamo. Sul mio Canale YouTube puoi trovare un video nel quale parlo della differenza tra accettazione e rassegnazione.

Credo che il nostro primo obiettivo debba essere quello di stare bene e farci minor danni possibili. Quando noi ci arrabbiamo in maniera eccessiva stiamo nuocendo al nostro stato emotivo, al nostro corpo e, non di rado, alle nostre relazioni.

Imparare a gestire la rabbia può essere un passo importante se vogliamo amarci di più.

Spero che questo articolo possa aiutarti ad arrabbiarti con meno frequenza e con minor intensità.

Se hai delle domande o vuoi condividere il tuo punto di vista, lascia un commento.

Se vuoi approfondire, leggi:

2 commenti su “Come non arrabbiarsi per tutto”

    1. Dr. Collevecchio

      Purtroppo, spesso ci facciamo del male senza che neppure ce ne rendiamo conto. La rabbia che proviamo per gli altri ci annebbia e non ci fa vedere il male che ci facciamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

uno × 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla Newsletter
Scarica gratis il nuovo e-book “Autostimati”.
Ti inverò nuovi articoli, le news e gli inviti agli eventi.

Loading

error

Ti piace il mio sito? Allora spargi la voce! :)