7 Cose che non sai sulle emozioni

Credo che le emozioni siano l’aspetto più interessante delle persone. Le emozioni rappresentano il colore delle nostre giornate. Se provi a riflettere, una giornata senza emozioni è una giornata grigia, senza colori. Quante volte hai sentito persone definire le proprie giornate grigie, monotone? Questa percezione è, spesso, la conseguenza di una mancanza di emozioni forti. Nell’articolo di oggi voglio presentarti 7 cose che non sai sulle emozioni e che possono aiutarti a capirne l’importanza. Nei commenti fammi sapere quale delle curiosità già conoscevi e quale ti ha stupito.

Le emozioni sono un aspetto naturale della nostra vita mentale. Ci aiutano a capire cosa desideriamo e cosa non ci piace. Grazie ad esse possiamo intessere relazioni profonde e soddisfacenti. Un aspetto che spesso si sottovaluta è l’espressione delle emozioni. Infatti, comunicare il proprio stato emotivo aiuta a creare legami profondi e a conoscere meglio gli altri. Se da un lato, le emozioni possono essere il collante di una relazione, dall’altro possono essere il punto di rottura. L’importanza delle emozioni e della loro condivisione si evidenzia nei problemi che una loro mancanza può creare.

Una coppia, tempo fa, mi chiese una consulenza perché il loro rapporto si era raffreddato. I partner, nonostante andassero d’accordo e si amassero, sostenevano che ci fosse qualcosa che li allontanava. Analizzare le dinamiche di coppia può essere un lavoro complesso e arduo. Lavorando insieme abbiamo scoperto che il problema principale era la non espressione di emozioni. Entrambi i partner avevano la tendenza a non esprimere il proprio stato emotivo. Questo comportamento li ha portati a perdere il calore e il colore nella relazione.

Ora voglio parlarti delle 7 cose che non sai sulle emozioni.

 7 Cose che non sai sulle emozioni

Non sei le tue emozioni

Le emozioni non definiscono chi sei. Sono l’espressione della tua reazione alle esperienze che stai vivendo. Ho decido di sottolineare questo punto all’inizio perché mi capita troppo spesso di ascoltare persone che si identificano con le proprie emozioni. Credo che le frasi tipo: “sono ansioso”, “sono depresso” siamo molto deleterie perché spingono la persona a identificare la loro essenza con l’emozione che provano. Ciò rischia di creare un ulteriore rinforzo al problema. Se penso: “sono ansioso” rischio di creare un ostacolo al cambiamento. Chi sono io se non sono più ansioso?

Le tue emozioni non definiscono il tuo carattere o la tua essenza. Sono l’espressione di come stai vivendo le tue esperienze.

Se tendi a definirti in base alle tue emozioni, smetti di farlo. Invece di dire: “sono ansioso” inizia a ripetere “provo ansia”. Questo cambiamento di prospettiva ti permetterà di riconoscere che non sei le tue emozioni ma sei qualcosa di superiore.

Le emozioni fluiscono7 Cose che non sai sulle emozioni

Una immagine che associo alle emozioni è l’onda del mare. Esse vengono e vanno in un flusso continuo. Alcune persone hanno paura delle emozioni spiacevoli perché temono che rimarranno per sempre. Altre persone si dispiacciono perché vorrebbero che le emozioni piacevoli rimanessero per sempre.

Le persone si predispongono alla sofferenza perché non accettano una realtà oggettiva: le emozioni fluiscono.

Anche se alcune emozioni possono sembrare intollerabili e spaventose possiamo notare come non siano sempre costanti.

Anche le persone che soffrono di depressione noteranno che il loro umore cambia nel tempo.

Le emozioni seguono un flusso regolare e naturale: si attivano, crescono e scemano.

Quando sei investito da emozioni spiacevoli ricorda che passeranno.

Non c’è sempre una ragione

Se mi segui, mi avrai sentito ripetere tante volte la frase: “il nostro stato emotivo è la conseguenza del nostro atteggiamento mentale”. Ne sono assolutamente convinto e aiuto le persone sostenendole nel cambiamento del loro atteggiamento mentale.

Questa frase non esclude un aspetto fondamentale e naturale: alcune volte proviamo delle sensazioni senza una ragione oggettiva e riconoscibile.

Ti è mai capitato di svegliarti un po’ nervoso oppure cono una leggera ansia? È normale. Tante persone affermano di essersi svegliate “con il piede sbagliato”.

Alcune leggere variazioni del nostro stato emotivo possono essere la conseguenza di variabili che non riconosciamo o del fatto che semplicemente “accadono”.

Questo può creare disorientamento in molte persone che sentono l’esigenza di avere la situazione sotto controllo.

In questi casi, è importante accettare le emozioni e cercare di non contrastarle.

Possiamo non reagire ad esse

Molte emozioni portano con sé il desiderio di reagire. La rabbia può portare la persona ad alzare la voce, urlare e, nei casi estremi, ad atti di violenza fisica. La tristezza rende la persona meno attiva e più isolata.

Alcune volte l’ansia può spingere la persona ad evitare le situazioni temute.

 La cosa fondamentale che voglio dirti è che puoi non seguire l’impulso dettato dalle emozioni.

Se provi gelosia e ti viene voglia di controllare il telefono della tua partner, puoi fermarti e non cedere all’emotività.

Se ti lasci guidare dalle emozioni rischi di cedere il tuo potere decisionale a loro.

Prendi il controllo delle emozioni per evitare che le emozioni ti controllino.

Molti disturbi psicologici sono la conseguenza dell’atteggiamento arrendevole di fronte alle emozioni. Le persone che soffrono di fobie evitano continuamente le situazioni. Questo comportamento cronicizza il disturbo.

Prendi consapevolezza che le emozioni non guidano i tuoi comportamenti. Sei tu che scegli come vuoi comportarti.

Non ci sono emozioni giuste e sbagliate

“Nono ti devi arrabbiare”, “non tutte le cose belle che hai non devi essere triste” queste sono solo due delle frasi che si sentono più di frequente sulle emozioni. Culturalmente, vi è l’idea errata che esistano emozioni positive ed emozioni negative, emozioni che è giusto provare e altre che assolutamente si devono evitare.

7 Cose che non sai sulle emozioniQuesti miti sono infondati oltre che deleteri.

Non esistono emozioni giuste o sbagliate. La cosa importante è come reagiamo ad esse.

Credo che tutte le emozioni siano importanti in quanto comunicano qualcosa. Accettare le emozioni ci serve per capire cosa vogliono comunicarci.

Invece di distinguere le emozioni in positive o negative, mi piace dividerle in salutari o non salutari. Se ti interessa approfondire puoi vedere il mio video sull’argomento: emozioni salutari e non salutari.

Le emozioni comunicano

Nel punto precedente ti ho spiegato che non esistono emozioni giuste o sbagliate. Credo che sia fondamentale imparare a capire cosa vogliono comunicarci le emozioni. Esse ci aiutano a capire come stiamo e come viviamo le situazioni.

Carla e Luca erano fidanzati da 2 anni. Con il trascorrere del tempo, Carla si è accorta che ogni volta che si trovava a parlare con il fidanzato provava ansia. All’inizio non diede peso a queste sensazioni. Con il tempo l’ansia si fece più forte e la costrinse a riflettere sulla sua relazione. Ascoltando le sue emozioni si accorse che non si sentiva libera di parlare ed esprimere le sue emozioni. Si accorse di avere un atteggiamento passivo e remissivo. Grazie all’ansia decise di cambiare il suo modo di relazionarsi e di comunicare.

Le emozioni sono contagiose

In passati articoli ti ho spronato a circondarti di persone positive. Le emozioni, piacevoli e spiacevoli, possono essere contagiose. Quando incontriamo una persona allegra e positiva tenderemo a sentirci più positivi. Se incontri una persona negativa e pessimista tenderai a sentirti giù. Noi viviamo immersi in un mare di emozioni e, di conseguenza, veniamo influenzati continuamente dalle emozioni altrui. Allo stesso tempo, tendiamo ad influenzare con le nostre emozioni.

Se vuoi essere positivo e proattivo, ti consiglio nuovamente di scegliere amici allegri e gioviali.

 

Le emozioni rappresentano un mondo fantastico e misterioso. Oggi ho voluto presentarti “7 cose che non sai sulle emozioni”, spero possano esserti d’aiuto e ad essere più padrone del tuo stato emotivo.

Lascia un commento per farmi sapere la tua opinione.

 

Se vuoi approfondire leggi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

undici + sei =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla Newsletter
Scarica gratis il nuovo e-book “Autostimati”.
Ti inverò nuovi articoli, le news e gli inviti agli eventi.

Loading

error

Ti piace il mio sito? Allora spargi la voce! :)