Cosa ti impedisce di avere fiducia in te

Se stai leggendo questo articolo, probabilmente, sei una persona che vuole migliorare la propria autostima e non sa come acquisire maggiore fiducia nelle proprie capacità. Nell’articolo ti spiegherò cosa ti impedisce di avere fiducia in te stesso e come puoi migliorare. A fine articolo ti spiegherò anche il tratto principale che connota le persone con una grande fiducia nelle proprie capacità.

Secondo molti psicologi la fiducia nelle proprie capacità è un aspetto importante dell’autostima. La consapevolezza e la convinzione di poter affrontare le situazioni difficili sono alla base della fiducia nelle proprie risorse interiori.

Sono fermamente convinto che ognuno di noi abbia delle risorse inespresse. Alcune volte queste risorse sono espresse in minima parte, altre completamente bloccate.

Pensi di avere risorse inespresse? Cosa le blocca, secondo te?

Sicuramente avrai incontrato persone con una grande fiducia nelle proprie capacità e una profonda autostima. Alcune volte si crede che una minore fiducia in sé sia un fattore innato. La realtà è che siamo noi a condizionare l’espressione delle nostre risorse e la fiducia che abbiamo in esse.

Come potrai scoprire nell’articolo, esistono degli atteggiamenti mentali e delle abitudini che possono nuocere enormemente sulla fiducia in te.

Prima di capire come migliorare la tua autostima e tirar fuori le tue risorse voglio illustrarti cosa ti impedisce di avere fiducia in te.

Cosa ti impedisce di avere fiducia in te

Ti preoccupi per ciò che gli altri pensano

Purtroppo, a molte persone è stato insegnato che è fondamentale avere l’approvazione altrui. Si pensa che se non si riesce ad ottenere il riconoscimento da parte degli altri stiamo sbagliando qualcosa. In alcuni casi, vi è l’idea che non ricevere l’approvazione altrui sia sintomo di incapacità, non valore e inadeguatezza.

A tutti piace piacere. È normale. Il discorso cambia se si crede di avere la necessità di ottenere l’approvazione altrui.Cosa ti impedisce di avere fiducia in te

Il riconoscimento altrui, invece di essere un desiderio, diventa un’esigenza assoluta. Quest’ultimo atteggiamento mina alla radice la tua autostima e la fiducia nelle tue capacità. La persona che crede di aver bisogno del riconoscimento altrui può arrivare a cambiare i propri atteggiamenti pur si essere accettati. Si crede che adeguando la propria personalità alle richieste altrui se ne possa ottenere l’approvazione.

Anche se ciò dovesse accadere, il prezzo da pagare sarebbe enorme.

Ricevere l’approvazione altrui grazie alla modifica del proprio atteggiamento va a rinforzare l’idea di non essere adeguati e di non avere qualità positive.

Il riconoscimento altrui diventa una trappola che impedisce di avere fiducia in sé. L’idea di se stessi e delle proprie risorse sono condizionati dall’opinione altrui.

Lascia andare il tuo bisogno di approvazione. Non hai bisogno che siano gli altri a “certificare” le tue risorse e le tue qualità.

Pensi negativamente

La fiducia in te viene colpita ogni volta che dici a te stesso: non sono capace, non ce la faccio, sono inadeguato, sono una brutta persona.

Le frasi che ripeti a te stesso sono come sbarre di una trappola che tu stesso stai costruendo. Dentro la gabbia rimane imprigionata la tua autostima e la fiducia che hai in te.

Purtroppo, molto spesso non si è consapevoli del proprio dialogo interiore. L’unica cosa che si percepisce è la “botta emotiva”. Se ti senti improvvisamente giù d’umore cerca di capire cosa ti stai dicendo. Se ti accorgi di essere rimasto bloccato cerca di capire quale dialogo interiore ti sta limitando.

Pensare negativamente non ha nessuna conseguenza positiva. Se vuoi ricominciare ad avere fiducia nelle tue capacità è fondamentale che tu la smetta di criticarti e inizi a rivolgerti parole di comprensione e amore.

Grazie ad un atteggiamento più amorevole verso di te potrai permettere alle tue risorse di fiorire.

Presti attenzione ai social

Quotidianamente entriamo in contatto con i nostri amici e conoscenti tramite i social network. Molte relazioni sono nate grazie ad essi.

I social rappresentano una grande risorsa per la nostra vita ma possono diventare anche delle trappole. Sempre più spesso mi capita di lavorare con persone che soffrono a causa di ciò che leggono e vedono sui social.

Siamo consapevoli che le foto di Instagram e i post di Facebook rappresentano sono una vetrina della vita delle altre persone. Nonostante ciò, molti vivono il confronto con la vita altrui come fonte di frustrazione.

Vedere gli amici felici e che raggiungono gli obiettivi può far percepire la propria vita come noiosa, senza stimoli e povera.

Vi è la continua tendenza a paragonare la propria vita a quella delle altre persone. Volendo o no, la tendenza al paragone è nella natura umana.

Quando si fanno i confronti con le vite social degli altri, ci si può sentire sminuiti e senza risorse.

L’idea di non avere le capacità per raggiungere lo stile di vita degli altri può minare la propria autostima.

Ti rimproveri e critichi

Ho parlato di questo argomento anche su un video sul mio canale YouTube (Smetti di criticarti). Credo che lo sport più praticato da tantissime persone sia quello di criticarsi continuamente. Ad ogni minimo errore si è pronti a denigrarsi.

Lucia mi chiese una consulenza perché credeva di avere una bassa autostima. All’inizio del colloquio le ho lasciato del tempo per descriversi e parlarmi un po’ dei suoi interessi. “Sono una studentessa appassionata anche se spesso sono svogliata e sono indietro con gli esami. Questo semestre dovevo dare 2 esami ma non sono una tipa che riesce a concentrarsi. Sono sempre distratta. Invece di focalizzarmi sullo studio, faccio la scema al telefono con un ragazzo che mi sta corteggiando. In verità, ho capito che lui mi vuole solo per una questione fisica. Anche se mi dispiace, accetto la situazione. Almeno ho qualcuno che mi cerca. Se non ci fosse Marco, nessuno mi filerebbe. Non sono una tipa interessante. Sono la classica secchiona noiosa”.

Nel giro di pochi minuti Lucia aveva inanellato una serie di critiche verso se stessa. La descrizione di sé che mi aveva fatto aveva messo in evidenza che il problema principale della sua autostima fosse lei stessa.

Tendi a criticarti eccessivamente? Smetti di farlo e impara ad utilizzare un atteggiamento più comprensivo verso te stesso.

Rifiuti i complimenti

I complimenti sono l’espressione dell’apprezzamento altrui. Puoi ricevere i complimenti per una tua caratteristica oppure per un tuo comportamento.

Per qualunque cosa gli altri ti facciano i complimenti…accettali.

Alcune persone rifiutano i gesti di approvazione sminuendoli. Non è raro sentire persone svalutare un complimento sostenendo che sono solo una forma di educazione. Un atteggiamento simile ti impedisce di accogliere il riconoscimento altrui e di vedere le cose belle che gli altri notato.

Purtroppo, alla tendenza a sminuire i complimenti si aggiunge l’eccessiva importanza data alle critiche. Perché sminuire un atteggiamento e non un altro? Sono entrambi espressione delle opinioni altrui.

Se scegli di non accettare i complimenti devi anche non curarti delle critiche. Se dai importanza ai giudizi negativi è logico darne anche ai positivi.

Non ha senso utilizzare due metri e due misure.

Quando ti fanno un complimento, ringrazia e accetta. Sminuire i complimenti significa sminuire l’opinione altrui.

Punti troppo in basso

L’ultimo atteggiamento che ti impedisce di avere fiducia in te è la tua tendenza a puntare in basso. Le persone che non hanno fiducia nelle proprie capacità tendono a fissare obiettivi minimi. Obiettivi poco allettanti e stimolanti minano la tua autostima.

Si crea un circolo vizioso. La poca fiducia nelle tue capacità ti fa fissare obiettivi poco stimolanti. Raggiungere gli obiettivi poco motivanti conferma di non avere le capacità.Cosa ti impedisce di avere fiducia in te

È come se la tua mente dicesse: “non ho le capacità, non possono puntare in alto. Ho raggiunto un obiettivo così basso perché non ho le capacità”.

Come puoi immaginare un circolo vizioso simile non fa altro che far sprofondare la tua autostima e la fiducia che tu hai nelle tue capacità.

Se vuoi riacquistare fiducia in te cerca di raggiungere obiettivi motivanti e che ti fanno crescere. Se vuoi un aiuto per stilare i tuoi obiettivi puoi usare il Metodo Smart.

Come puoi acquisire la fiducia in te

Come ti ho detto all’inizio di questo articolo, voglio condividere con te un aspetto comune alle persone con una buona fiducia in sé.

Le persone che hanno una buona fiducia nelle proprie capacità hanno imparato a distinguere le situazioni che sono sotto il proprio controllo e quelle che non lo sono. Questa distinzione è fondamentale per capire su che cosa puoi agire direttamente e su che cosa non puoi fare nulla.

Se tu impegni le tue energie su aspetti sui quali non puoi agire direttamente vivrai delle frustrazioni e ti sentirai incapace.

Se imparerai a focalizzare la tua energia su ciò che puoi controllare ti sentirai più padrone della situazione e acquisirai fiducia in te stesso.

Approfondisci l’argomento con il video La trappola del controllo.

Spero che questo articolo possa aiutarti a prendere consapevolezza di cosa osa ti impedisce di avere fiducia in te e sbloccarti.

Se l’articolo ti è piacito lascia un commento.

Se vuoi approfondire:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 − 6 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla Newsletter
Scarica gratis il nuovo e-book “Autostimati”.
Ti inverò nuovi articoli, le news e gli inviti agli eventi.

Loading

error

Ti piace il mio sito? Allora spargi la voce! :)