8 Sintomi della bassa autostima

Oggi torno a parlarti di autostima. Ho scelto di affrontare nuovamente questo argomento perché l’autostima rappresenta un elemento che influenza tutte le aree della nostra vita. La bassa autostima può influenzare le nostre relazioni interpersonali, il nostro lavoro, l’amore che proviamo per noi stessi. Molte persone hanno una bassa stima di sé ma non ne sono pienamente consapevoli. Con l’articolo di oggi voglio illustrarti 8 sintomi della bassa autostima. Leggendo l’articolo potrai capire se anche tu ne soffri e, di conseguenza, provare a migliorarla.

Mi raccomando, lascia un commento per farmi sapere la tua opinione e se l’articolo ti è stato utile. Vorrei creare, nel mio Blog, un luogo di confronto. Di conseguenza, sono ben accetti commenti e riflessioni personali.

Cos’è l’autostima

L’autostima è un argomento traversale alla psicologia. In verità, non vi è una definizione univoca di questo termine in quanto è utilizzato in tantissimi contesti e situazioni differenti. Se vuoi approfondire il tema dell’autostima puoi vedere la playlist di video sul mio Canale YouTube.

La mia definizione di autostima è: “l’idea che un individuo ha di se stesso, del proprio valore e delle proprie capacità. L’autostima è fa fiducia che le persone hanno di se stesse”. In questa breve e sintetica definizione è evidente che l’aspetto fondamentale è l’idea che l’individuo ha di se stesso.

La bassa autostima può manifestarsi in modi differenti. Alcune persone hanno modi di pensare fortemente deleteri per l’autostima come una forte autocritica. Si etichettano come “incapaci”, “stupide”, “buone a nulla”. Questo atteggiamento è una manifestazione evidente di bassa stima di sé.

Altre persone sviluppano atteggiamenti più subdoli e difficilmente riconoscibili.

Ora ti presenterò gli 8 sintomi della bassa autostima che sfuggono alla maggior parte delle persone.

8 sintomi della bassa autostima

Poca fiducia in te stesso

Come ti ho detto precedentemente, questo è il tratto principale della bassa autostima. Hai poca fiducia in te quando ti trovi in mezzo agli altri, quando sei a lavoro o quando pensi a te stesso.

La poca fiducia si può manifestare in tantissimi modi differenti.

sintomi della bassa autostima Paola ha poca fiducia nelle sue capacità relazionali e, ogni volta che si trova a parlare con amici o con persone che conosce poco, prova molta ansia e vergogna. Ha l’idea continua di commettere un errore o fare una brutta figura.

Luca non riesce a chiedere al suo datore di lavoro un aumento dello stipendio perché pensa di non meritarlo. Crede di non essere bravo nel suo lavoro di promotore finanziario nonostante ottenga più risultati degli altri colleghi.

Cristina desidera una relazione sentimentale ma, ogni volta che un uomo si avvicina, lo allontana. Pensa gli uomini si avvicinino solo perché voglio divertirsi. La sua idea è la conseguenza della convinzione di non essere attraente e amabile.

Le storie che ti ho presentato sono solo alcuni modi con i quali si manifesta la poca fiducia in se stesso. 

Ti scusi eccessivamente

Molte persone credono che scusarsi sempre sia una forma di educazione o sinonimo di umiltà. Mi è capitato spesso di affrontare questo argomento con le persone che vengono a chiedermi una consulenza. Scusarsi quando si è commesso uno sbaglio è giusto, corretto e aiuta le relazioni a crescere. Ma scusarsi eccessivamente può essere sinonimo di basa autostima. Alcune persone si scusano per errori che non hanno commesso oppure per situazioni che non potevano controllare.

Quando ti parlo di questo sintomo mi viene in mente Marta che un giorno ha guidato la macchina del marito per andare al lavoro. Lungo il tragitto di ritorno una ruota si è forata e lei si è dovuta fermare. Quando ha chiamato il marito si è scusata per quanto era successo. Esprimere il proprio dispiacere è sano e normale, chiedere scusa non no è.

Questa storia ti può aiutare a capire che le persone con la bassa autostima tendono a sentirsi in colpa inutilmente e per situazioni di cui non sono responsabili.

Non ti assumi le tue responsabilità

Un comportamento opposto al punto precedente ma ugualmente sintomo di bassa autostima è la difficoltà ad assumersi la responsabilità delle proprie azioni. Le persone che hanno una bassa fiducia nelle proprie capacità vogliono scaricare la responsabilità dei propri errori sugli altri. Lo scopo di questo comportamento è il desiderio di mostrarsi impeccabile e perfetto. Il desiderio di mostrarsi perfetto è la conseguenza dell’idea che l’imperfezione sia sbagliata e non tollerabile. Il perfezionismo, oltre a non permettere alla persona di assumersi le proprie responsabilità, è fonte di grande stress (per approfondire leggi: perfezionismo e stress).

Alcune persone uniscono a questo comportamento un atteggiamento aggressivo allo scopo di affermare ulteriormente le proprie ragioni.

Hai una cattiva postura

Ricorda che esprimi il tuo stato d’animo e l’idea che hai di te stesso anche attraverso il corpo e la postura.

Le persone con una basa autostima tendono ad avere le spalle curve in avanti e a rannicchiarsi su se stesse. La postura sta ad indicare il desiderio di chiudersi in se stesso e proteggersi dall’esterno. La schiena diventa un vero e proprio scudo verso l’esterno. La persona con una idea di sé svalutante cerca di scomparire quando è in mezzo agli altri e, di conseguenza, si siede in disparte, non interagisce, si isola. Può accadere che nel momento in cui parla con qualcuno tenga lo sguardo basso con difficoltà a guardare negli occhi.

Il tono della voce è basso, a tratti un sussurro. Le risposte sintetiche e, a volte, a monosillabi.

Hai cattive abitudini

Dell’importanza delle abitudini ti ho parlato in precedenti articoli (Cosa sono le abitudini e Come cambiare le abitudini). le nostra abitudini non salutari possono essere indice di una bassa autostima. Mangiarsi le unghie (onicofagia), fare acquisti impulsivi, bere alcol per rilassarsi possono essere indici di una bassa idea di sé.

sintomi della bassa autostimaLe abitudini causate da una bassa autostima sono spesse legate alla gestione dell’ansia e dello stress. La persona prova ansia in varie situazioni e, per gestire le emozioni, mette in atto comportamenti non salutari come quelli descritti sopra.

Anche il fumare in eccesso po’ essere sintomo di una bassa autostima.

Prova a riflettere sulla tua quotidianità. Quali abitudini non salutari tendi a ripetere? Qual è lo scopo profondo delle abitudini?

Minimizzi i tuoi obiettivi

A causa dell’idea di non valere o di essere incapace la persona con una bassa autostima tende a non dare la giusta rilevanza ai propri obiettivi e alle proprie esigenze. Anche tu, tendi a sminuire i tuoi obiettivi? Se lo fai, sappi che questo ti rende vulnerabile agli obiettivi altrui. Se non decidi chiaramente cosa vuoi dalla vita, molto probabilmente seguirai i desideri e gli obiettivi altrui.

Una frase molto bella, attribuita a Seneca dice: “non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andar”. È un insegnamento molto profondo e vero. Se non dai la giusta importanza ai tuoi obiettivi rischi di vivere una vita frustrante.

Quali sono i tuoi obiettivi per il futuro? Se non sai come stilare l’elenco dei tuoi obiettivi puoi vedere il mio video sull’argomento: il metodo S.M.A.R.T..

Hai un’immagine negativa di te

La bassa autostima può essere causata da una svalutazione delle proprie caratteristiche psicologiche ma anche fisiche. Numerose persone non si sentono a proprio agio con il proprio corpo. Non lo apprezzano, lo vedono brutto. Alcune volte questa valutazione negativa si estende a tutto il corpo, altre volte a parti di esso.

Lucia si definisce una brutta ragazza perché aveva il naso un po’ curvo e non vede le altre sue caratteristiche positive.

Paolo crede di non essere attraente perché non è molto alto.

Le persone con una bassa autostima tendono a vedere in maniera eccessivamente negativa alcuni piccoli difetti e a sminuire le caratteristiche positive. Alcune volte questo atteggiamento le porta a sminuire completamente la propria persona.

Cerchi di essere perfetto

Come ti ho accennato precedentemente, le persone con una bassa autostima possono sviluppare un atteggiamento compensatorio. Si credono inutili e incapaci e pensano che l’unico modo per sentirsi adeguati sia essere perfetti e fare tutto in maniera impeccabile.

Come puoi ben immaginare, questo atteggiamento rigido e irrealistico non fa altro che cronicizzare la bassa autostima.

Fissando degli standard elevati la persona con una bassa stima di sé aumenta la possibilità di fallire. Il fallimento porta ad una ulteriore autosvalutazione. Si crea un vero e proprio circolo vizioso.

Se vuoi approfondire la relazione tra autostima e perfezionismo ti consiglio di veder il mio video: autostima e perfezionismo.

Spero che i miei consigli sugli 8 sintomi di una bassa autostima possano aiutarti a riconoscere eventuali tue difficoltà e ti spronino a migliorare.

Lascia un commento per farmi sapere la tua opinione e se ti ritrovi in uno degli 8 sintomi della bassa autostima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove − 9 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla Newsletter
Scarica gratis il nuovo e-book “Autostimati”.
Ti inverò nuovi articoli, le news e gli inviti agli eventi.

Loading

error

Ti piace il mio sito? Allora spargi la voce! :)