Le conseguenze della bassa autostima

Le conseguenze della bassa autostima

Molti si interrogano su quali sono le conseguenze della bassa autostima. Per autostima si intende la valutazione che le persone ha di se stesso. È l’intima consapevolezza delle proprie capacità e del proprio valore. Stimare se stessi significa essere consapevoli della propria importanza e, di conseguenza, essere capaci di assumersi la responsabilità delle proprie azioni. Una buona autostima porta la persona ad essere consapevole dei propri diritti.

Leggi anche Le cause della bassa autostima

Le conseguenze della bassa autostimaLe conseguenze della bassa autostima

Avere una bassa autostima può avere diverse conseguenze.

  • Scarsa fiducia nelle proprie capacità. Di conseguenza la persona può avere timore ad intraprendere nuove attività e sperimentarsi in situazioni inusuali.
  • Mancanza di aspirazioni. La poca fiducia nelle proprie possibilità può portare l’individuo a non avere aspirazioni di miglioramento. Le persone con una bassa autostima si accontentano di molto poco non perché apprezzano ciò che hanno ma perché non credono di meritare di più.
  • Dipendenza dagli altri. Tra le conseguenze della bassa autostima la tendenza a dipendere dall’opinione altrui può essere quella più evidente. La persona con bassa autostima lascia che siano gli altri ad attribuire loro valore e considerazione. Vi è una continua ricerca di approvazione altrui e spesso si utilizza un atteggiamento passivo pur di ottenere il riconoscimento degli altri.

Leggi anche Le conseguenze dell’approvazione altrui

  • Atteggiamento passivo. Le persone alla continua ricerca di approvazione altrui tendono a sminuire le proprie esigenze pur di accontentare gli altri. Le conseguenze della bassa autostima portano le persone a dare più importanza ai bisogni e desideri altrui rispetto ai propri.
  • Ansia e depressione. Una bassa autostima, la mancanza di consapevolezza delle proprie capacità e di aspirazioni possono predisporre a disturbi d’ansia e depressivi.

Le conseguenze della bassa autostimaLe conseguenze della bassa autostima: come intervenire?

Molte persone credono che la bassa autostima sia una situazione irreparabile e si arrendono a ciò. Fortunatamente, si può migliorare la propria autostima imparando a lavorare sui circuiti che la generano e la mantengono.

La terapia cognitivo-comportamentale lavora sui circuiti viziosi che generano la bassa autostima. La terapia psicologica ha lo scopo di insegnare all’individuo a valutare in maniera adeguata se stessi. L’autoaccettazione è la via maestra per migliorare la propria autostima.

 

Che ne pensi delle conseguenze della bassa autostima? Ti ritrovi in questi meccanismi? Vuoi veramente migliorare la tua autostima?

Chiedi un colloquio gratuito e scopri come la terapia cognitivo-comportamentale può esserti d’aiuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 + 3 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.